Tutti i libri del Presidente

La visita del Presidente Napolitano


Visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (Windows Media Video - banda larga - 25MB)
Visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (Windows Media Video - 56k - 18MB)

A cura di: Produzione Mazzanti Media


Non dimenticheremo facilmente lo sguardo sinceramente stupito e ancor più incuriosito e interessato di fronte alle pagine  miniate e ai volumi antichi che , solo per esemplificare una parte dei tesori inestimabili della Biblioteca, gli avevamo preparato sull'ultimo tavolo dell'Aula Magna!
Vogliamo qui  brevemente raccontare di quell'incontro insperato con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano avvenuto il 16 marzo scorso e che ha sicuramente lasciato in tutti noi, direzione e personale, un'impressione di grande cordialità unita ad altrettanta considerazione per il luogo  e il lavoro di chi lo anima.
Avevamo appreso con comprensibile orgoglio che il Magnifico Rettore aveva scelto l'Aula Magna della Biblioteca Universitaria come luogo ideale per l'incontro fra le autorità accademiche e il Presidente Napolitano, in visita ufficiale alla città di Bologna, ma non potevamo immaginare che un incontro, che il rigido cerimoniale del Quirinale poteva far presagire fugace, si sarebbe trasformato in una occasione unica, voluta dallo stesso Presidente, per mostrargli dettagliamente, persino contro i tempi ristretti dello stesso percorso, così a lungo e con tanta dovizia di particolari, i pezzi rari che con il Settore dei Manoscritti avevamo preparato. Eccoli allora i libri del Presidente, che con tanto interesse e rispetto ha voluto non solo vedere, ma sfogliare e risfogliare, chiedendone la storia e la provenienza, facendo domande sui testi e sulle immagini: il Canon Medicinae di Avicenna in ebraico (ms. 2197), con le sue splendide miniature a tutta pagina, le Favole di Esopo (ms.1213) rivisitate nel sec. XIV da Gualterius Anglicus, vescovo di Palermo e precettore di Federico II, di cui la Biblioteca ha donato al Presidente il bel facsimile, e ancora uno dei 17 volumi delle Tavole dipinte di Ulisse Aldrovandi. Ma ciò che ha davvero suscitato nel Presidente la maggiore meraviglia è stato un volume felicemente scelto ad hoc da Laura Miani, responsabile del Settore Manoscritti, in onore delle origini partenopee del Presidente: si tratta del ms. del sec. XVII di Sebastiano Molini intitolato Sollevazione di Tommaso Aniello di Napoli. Il ms. 2466 è una vivace cronaca della rivolta di Masaniello, l'umile pescivendolo napoletano che guidò la sollevazione popolare contro la dominazione spagnola. La vicenda di questo piccolo eroe napoletano conclusasi poi tragicamente è raccontata ma soprattutto illustrata nel manoscritto di fra Molini con tavole xilografiche dipinte a mano, con incisioni e disegni a penna di gusto popolare ma di grande efficacia espressiva, tanto da aver lasciato il Presidente davvero ammirato! Ma sicuramente questa breve cronaca non sarà riuscita a descrivere pienamente la vivacità e le sensazioni irripetibili che l'avvenimento ha suscitato e così più delle parole parleranno le foto e le immagini del filmato, assolutamente inedito, in quanto riservato solo all'operatore della Biblioteca, che alleghiamo, sicuri di fornire ai lettori del nostro magazine un documento prezioso quanto unico.

Biancastella Antonino